Sempre dalla parte dell’umanità

Il 24 novembre abbiamo partecipato all’iniziativa a Paola dal titolo “L’UOMO NERO – le storie di chi RIACE la vive e di chi invece vuole ucciderla” indossando un nastro rosa, abbiamo ascoltato testimonianze toccanti e interventi di chi milita ogni giorno al fianco dei/delle migranti.Sul tema delle migrazioni dobbiamo interrogarci ancora e ancora, ma dobbiamo ricordarci sempre che l’unica parte dalla quale stare è quella dell’inclusione e dell’antirazzismo.

Questo il nostro intervento

Il noi siamo di Nate a sud

noi siamo quelle che contrastano ogni forma di pregiudizio, discriminazione e violenza nei confronti delle donne.
Noi siamo quelle che credono in una società multietnica e promuovono relazioni tra donne di ogni nazionalità, in cui la diversità è occasione di crescita e di confronto, un’opportunità di sviluppo. Siamo qui per costruire insieme libertà e autonomie femminili anche in situazioni di profondo disagio e grande sofferenza come quella che vivono le donne migranti.
Noi siamo quelle che resteranno in uno stato di agitazione permanente finché il cambiamento politico, culturale e sociale, in cui crediamo e per cui lottiamo, non restituirà pari dignità ed opportunità al genere umano in quanto tale e finché il colore della pelle  o la classe sociale di appartenenza saranno ancora motivo di discriminazione. 
Noi siamo quelle che credono che un’altra Riace sia possibile “